Inchieste14 giugno 2014 07:44

Mose > Vado sola andata (tutti i nomi e alcuni fatti sconcertanti)

Ritiriamo i ricorsi al TAR contro la Piattaforma Maersk per non compromettere lo sviluppo. Lo diceva la neo sindaca di Vado Ligure nel giorno degli arresti dell’inchiesta MOSE. Ciò che lega strettissimamente il MOSE a Vado - checché ne dicano tranquillizzanti bollettini in ginocchio - é la GLF Grandi Lavori Fincosit che sta realizzando la piattaforma ed il cui presidente è stato tra gli altri arrestato con un numero di capi d’imputazione da far invidia a quasi tutti gli altri indagati. E dire che i fondi neri li chiamavano fantasiosamente Fondo Neri (!)

Mose > Vado sola andata (tutti i nomi e alcuni fatti sconcertanti)

Si evincono a carico di Mazzi e secondo l’accusa decine d’ipotesi corruttive, protratte negli anni dal 2005 ai giorni nostri.

 
Per compiere un ingrato esempio, il tanto menzionato Galan ha 2 capi di imputazione, il presidente Fincosit una quindicina abbondanti. Ma per la Fincosit a Vado va tutto bene. E per il Comune di Vado pure, anzi di più, visto che la neo sindaco Monica Giuliano mentre veniva eseguite le Ordinanza di Custodia Cautelari del GIP di Venezia, tra cui quella a MAZZI, Presidente della FINCOSIT, per eliminare "un freno" ad "economia e sviluppo" ritirava orgogliosamente i Ricorsi al TAR e Consiglio di Stato presentati dal Comune di Vado Ligure sulla Piattaforma che, manco a dirlo vede come soggetto aggiudicatario dell'appalto la FINCOSIT (in ATI con un'altra impresa).

Per dare l'idea di quel che è accaduto con il MOSE, elenchiamo tutti gli indagati, in coda, così come tratti dall’Ordinanza di Custodia Cautelare di 736 pagine. 

Trascriviamo invece qui alcuni sconcertanti descrizioni di episodi di ordinaria corruzione così come indicati dal GIP nell'Ordinanza di Custodia Cautelare:

 (...)

INDAGATI:

l) CUCCIOLETTA Patrizio, MAZZACURATI Giovanni, MAZZI Alessandro, BAITA Piergiorgio, BUSON Nicolò, TOMARELLI Stefano, SAVIOLI Pio, BOSCOLO CONTADIN Gianfranco, BOSCOLO BACHETO Mario, BOSCOLO BACHETO Stefano, FALCONI Nicola, RISMONDO Andrea, NERI Luciano, SUTTO Federico, BROTTO Maria Teresa - in ordine: al reato di cui agli al'lt. 81 cpv., 110, 319 e 321 C.p., perché, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, in concorso tra loro ciascuno nelle qualità di seguito indicate

(...)

la necessità di

a) corrispondere, allo scopo di non subire controlli e rilievi idonei a rallentare l'attività del CONSORZIO VENEZIA NUOVA, danaro ed altre utilità indicando specificntamente quale beneficiario CUCCIOLETTA Patrizio, Presidente del MAV, ai Consorziati principali.. ed invece facendo genericamente riferimento alle Istituzioni pubbliche a tutti gli altri consorziati;

b) costituire, il tale scopou n fondo comune di danaro contante, denominato "fondo NERI’, versato pro-quota dalle imprese di cui ai successivi capi da A) ad F);

c) restituire le somme versate pro quota dalle Imprese, mediante Contratti per prestazioni tecniche fittizie e/o Istanze di anticipazioni sulle riserve sovradimensionate. 

(...)

4) SPAZIANTE Emilio, MENEGUZZO Roberto, MILANESE M.nco Mario, MAZZACURATI Giovanni, BAITA Piergiorgio, BUSON Nicolò, MAZZI Alessandro, TOMARELLI Stefano, SAVIOLI Pio, NERI

Luciano e SUTTO Federico, in ordine:
al reato di cui agli artt 81 cpv., 110, 319, 321 e 326, 1° e comma c.p., perché con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, in concorso tra loro ciascuno nelle qualità di seguito indicate

MAZZACURATI GIOVANNI Presidente del CONSORZIO VENEZIA NUOVA

Dopo avere concordato
con i principali Consorziati del CONSORZIO VENEZIA NUOVA (83% delle quote complessive di partecipazione del CONSORZIO VENEZIA NUOV A) e precisamente con:
MAZZI Alessandro, BAITA Piergiomio, TOMARELLl Stefano e SAVIOLI Pio, nelle rispettive qualità indicate al capo 1),

la necessità di

a) corrispondere, danaro allo scopo di ammorbidire la verifica fiscale in corso presso il CONSORZIO VENEZIA NUOVA nonché di ottenere notizie sulla attività investigativa conseguente;

b) richiedere a BAlTA Piergiorgio l'anticipazione di una somma pari a 500.000,00 euro stante la non capienza del fondo comune di danaro contante, denominato "fondo NERI", di cui ai precedenti capi;

(...)

Dopo avere concordato con i principali Consorziati del CONSORZIO VENEZIA NUOVA (83% delle quote complessive di partecipazione del CONSORZIO VENEZIA NUOV A) e precisamente con:
MAZZI Alessandro, BAITA, TOMARELLI Stefano e SAVIOLI Pio, nonché personalmente con: BOSCOLO Contadin Gianfranco ed invece per il tramite di SAVIOLI Pio con BOSCOLO Bacheto Mario e Stefano

tutti nelle rispettive qualità indicate al capo 1),

la necessità di
a) Corrispondere danaro, allo scopo di influire sulle decisioni inerenti il rilascio dei nulla osta da parte delle competenti Commissioni regionali VIA e Salvaguardia sull'esecuzione delle dighe in sasso, accelerare gli iter di approvazione degli atti di competenza regionale necessari all'esecuzione dell'opera MOSE ed, in generale, all'attività del CONSORZIO VENEZIA NUOVA, indicando specificatamente GALAN Giancarlo quale Presidente della Regione Veneto, ai Consorziati principali, ed invece facendo genericamente .riferimento alle Istituzioni pubbliche a tutti gli altri consorziati ;

(...)

c) restituire le somme versate pro quota dalle Imprese, mediante Contratti per prestazioni tecniche llttizie e/o Istanze di anticipazioni sulle riserve sovradimensionate. Contratti ed Istanze predisposte da NERI Luciano, depositario a tale scopo della contabilità delle somme ricev1lte dalle Imprese e consegnate al Pubblico Ufficiale:

Incaricava
di incassare il danaro contante di cui al precedente punto b) i suoi collaboratori NERI Luciano e SUTTO Federico, i quali ricevano da:
BAITA Piergion!io (che consegnava direttamente o per il tramite di BUSON Nicolò e MINUTILLO Claudia); MAZZI Alessandro,

 

CUCCIOLETTA Patrizio, MAZZACURATI Giovanni, MAZZI Alessandro, BAITA Piergiorgio, BUSON Nicolò, TOMARELLI Stefano, SAVIOLI Pio, BOSCOLO CONTADIN Gianfranco, BOSCOLO BACHETO Mario, BOSCOLO BACHETO Stefano, FALCONI Nicola, RISMONDO Andrea, NERI Luciano, SUTTO Federico, BROTTO Maria Teresa - in ordine:

al reato di cui agli artt 81 cpv., 110, 319 a 321 c.p., perché, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, in concorso tra loro ciascuno nelle qualità di seguito indicate

MAZZACURATI GIOVANNI Presidente del CONSORZIO VENEZIA NUOVA (CVN)

Dopo avere concordato

con i principali Consorziati del CONSORZIO VENEZIA NUOVA (83% delle quote complessive di partecipazione del CONSORZIO VENEZIA NUOVA) e precisamente con :

MAZZI ALESSANDRO Vicepresidente del Consiglio Direttivo del CONSORZIO VENEZIA NUOVA, Presidente del C. di A. sia della MAZZI Scarl che della GRANDI LAVORI FINCOSIT S.pA., entrambe consorziate al CONSORZIO VENEZIA NUOVA per una quota complessiva pari al 30,31%, affidatarie delle opere del cd. Mose alla Bocca di Malamocco

BAITA PIERGIORGIO Componente del Consiglio Direttivo del CONSORZIO VENEZIA NUOVA, Presidente del

C.   di A. sia del CO.VE.LA Scarl che dell' IMPRESA DI COSTRUZIONI 1NG. E.MANTO VANI, entrambe consorziate al CONSORZIO VENEZIA NUOVA per una quota complessiva pari al 30,58%, affidatarie delle opere del cd. Mose alla Bocca di Lido -Treporti

TOMARELLI STEFANO Componente del Consiglio Direttivo del CONSORZIO VENEZIA NUOVA, Presidente del Consigli direttivo del CONSORZIO IT AL VENEZIA e Consigliere di gestione della SOCIETÀ ITALIANA CONDOTTE D’ACQUA Spa, entrambe consorziate al CONSORZIO VENEZIA NUOVA per una quota pari al 19,93% e la seconda società mandataria del RTI SOCIETÀ’ ITALIANA PER CONDOTTE D’ACQUA Spa/CO.VE.CO. Sepa/ SAN MARTINO Se costituenti la consortile CLODIA Scarl aftìdataria delle opere del cd. MOSE alla Bocca di Chioggia

SAVIOLI PIO Componente del Consiglio Direttivo del CONSORZIO VENEZIA NUOVA, titolare di un contratto di collaborazione con CO.VE.CO. Sepa, consorziata al CONSORZIO VENEZIA NUOVA per una quota pari a 2,63%, affidataria per il tramite della consortile CLODIA Scarl di cui sopra, delle opere del cd. Mose alla Bocca di Chioggia

nonché personalmente con:

BOSCOLO CONTADIN GIANFRANCO direttore tecnico e procuratore generale della CO.ED.MAR. Srl e della NUOVA CO.ED.MAR. Srl, consorziata al CONSORZIO VENEZIA NUOVA per una quota pari a 2,7%.

ed invece per il tramite di SAVIOLI Pio con

BOSCOLO BACHETO MARIO e STEFANO, nelle qualità rispettivamente di Presidente del C. di A. e Consigliere della COOPERATIVA SAN MARTINO Se, consorziata direttamente e per il tramite del COVECO al CONSORZIO VENEZIA NUOVA per una quota pari a 22,40%

FALCONI NICOLA direttore generale della SITMAR SUB Sc e BOS.CA. Srl la prima consorziata al CONSORZIO VENEZIA NUOVA per effetto della partecipazione al fondo consortile del COVECO

RISMONDO ANDREA rappresentante legale della SELC Se. consorziata al CONSORZIO VENEZIA NUOVA per effetto della partecipazione al fondo consortile del COVECO

la necessità di

a)             corrispondere, allo scopo di non subire controlli e rilievi idonei a rallentare l’attività del CONSORZIO VENEZIA NUOVA, danaro ed altre utilità indicando specificatamente quale beneficiario CUCCIOLETTA Patrizio, Presidente del MAV, ai Consorziati principali, ed invece facendo genericamente riferimento alle Istituzioni pubbliche a tutti gli altri consorziati;

b)            costituire, a tale scopo, un fondo comune di danaro contante, denominato ‘'fondo NERI', versato pro-quota dalle Imprese di cui ai successivi capi da A) ad F);

 

c)             restituire le somme versate pro quota dalle Imprese, mediante Contratti per prestazioni tecniche fittizie e/o Istanze di anticipazioni sulle riserve sovradimensionate. Contratti ed Istanze predisposte da NERI Luciano, depositario a tale scopo della contabilità delle somme ricevute dalle Imprese e consegnate al Pubblico Ufficiale;

 

 

Questi i capi di imputazione del presidente e AD di GLF Fincosit, che sta costruendo la grande piattaforma a Poero Vado, così fortemente voluta dal Gufo. Poi non nei dica che non lo avevamo scritto

MAZZI Alessandro, nato a Verona il 20-10-1966
capo1) artt. 319 e 321 c.p. in Venezia, fino al luglio 2013

capo 2) mit. 319 e 321 c.p. in Venezia, fino al 2012

capo 3) artt. 319, 321, 326 c. 1° e 30 c.p. in Venezia e Milano tra aprile e giugno 2010

capo 4) artt. 319, 321, 326 c. 1° e 30 C.p. in Venezia e Roma tra giugno 2010 e febbraio 2011

capo 5) alit. 319 e 321 c.p. in Venezia dal 2005 al 2011

capo 6) mit. 319 e 321 C.p. in Venezia dalla fine degli anni '90 sino ai primi mesi del 2013

capo 7) artt. 319 e 321 c.p. in Venezia, nel periodo compreso tra il 2000 e il 2008 

Capo 11a) art. 7, commi 2 e 3, L. 195174 e art. 4 L. 659/81 in Venezia nel corso del 2010

capo Ile) art. 7, commi 2 e 3, L. 195174 e art. 4 L. 659/81 in Venezia nel corso del 2010

capo 12a) art. 7, commi 2 e 3, L. 195174 e art. 4 L. 659/81 in Venezia nel corso del 2009

capo 12c) art. 7, commi 2 e 3, L. 195174 e art. 4 L. 659/81 in Venezia a partire dal 2006 e sino al 2012

capo 13a) alt. 7, commi 2 e 3, L. 195174 e 31t. 4 L. 659/81 in Venezia nei primi mesi del2010

capo 13c) art. 7, commi 2 e 3, L. 195174 e art. 4 L. 659/81 in Venezia nei primi mesi del2010

capo 17) art. 8, c. I D. Lgs. n. 74/2000 in Roma dal 27 gennaio 2006 al 29 febbraio 2012 capo 20) aItt. 2, c. I D. Lgs. n. 74/2000 in Venezia dalI ottobre 2007 al26 settembre 2012 

----

 

 

 

 

ninin11

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ