Inchieste17 marzo 2015 16:00

A proposito di Nucera: Berruti, Marson e Pasquale, tre nipoti e lo scomodo maggiordomo

In questa fausta giornata che vede il ricongiungimento dei Nucera ad Abu Dhabi, vi riproponiamo un articolo di fine settembre. Cosa accomuna il sindaco di Savona Federico Berruti, l’ex presidente della Fondazione Bancaria Luciano Pasquale ed un avvocato politico come Paolo Marson? Un lussuoso palazzo a Savona di fronte al teatro Chiabrera, e un costruttore oggi latitante: Andrea Nucera

A proposito di Nucera: Berruti, Marson e Pasquale, tre nipoti e lo scomodo maggiordomo

Tutti e tre infatti – direttamente o tramite società – hanno acquistato immobili di prestigio a prezzi vantaggiosi nel marmoreo palazzo del Banco Popolare, nella centralissima piazza Diaz.

E’ l'11 ottobre 2006 quando in piena bolla immobiliare di fronte al notaio savonese Flavio Brundu siedono Andrea Damele* e Claudia Dispari. Il primo ha una procura speciale firmata dall'amministratore della società unipersonale GEO Srl oggi latitante, Andrea Nucera. L'altra è la rappresentante della società Pitagora Srl nonché compagna e socia dell'oggi sindaco di Savona Federico Berruti.

La Pitagora sta comprando in Piazza Diaz al civico 11 un ufficio di sei vani al terzo piano. Lo sta comprando da Andrea Nucera per 250.000 euro più iva con sei assegni non trasferibili della banca CARIGE Spa oltre ad un bonifico a conguaglio. Sull'unghia. Tre finestre si affacciano sulla stessa piazza Diaz, sei su via Au Fossu, un paio – secondo la pianta catastale – su via Pertinace. Ma la Pitagota Srl non è solo del sindaco di Savona che ne detiene il 25%. L’altro 25% è della moglie Claudia Dispari, mentre il restante 50 % risulta intestato a tale Daniela Sacchetti, moglie del parlamentare PD Franco Vazio.

Con Andrea Nucera fa un “ottimo” affare anche Luciano Pasquale. Fino al 2012 direttore dell’Unione Industriali di Savona e noto come il “collezionista di incarichi” tra i quali la presidenza della locale Cassa di Risparmio CARISA (Gruppo Carige, S.E.ed O) . Questa volta accanto a lui e di fronte al notaio Brundu c'è Andrea Nucera in persona. E' il 30 dicembre 2005 quando Pasquale acquista un appartamento al settimo piano di Piazza Diaz 11 composto da cucina, soggiorno, due vani accessori e terrazzo per ben 450.000 Euro, che - nota bene - la GEO dichiara di aver già ricevuto, anche se nell'Atto non è dato di sapere né il quando né il come... Curioso notare come l'appartamento di Pasquale costi quasi il doppio dell' ufficio di Berruti.

Nei carteggi notarili Nucera ha scrupolo e premura di far mettere nero su bianco i suoi diritti di proprietario sul grosso “lastrico” solare alla sommità dell'edificio, che era e resta di sua proprietà e competenza. Vi è infatti installata un'importante antenna di Vodafone Omnitel NV che con discrezione copre buona parte del centro cittadino.

E’ ragionevole ritenere che quel ripetitore valga un bel gruzzoletto in pigioni.  

Nell’esposto presentato in Procura dalla Onlus antimafia Casa della Legalità si legge tra l’altro: “oltre a precedenti sanatorie già ottenute (prima dell'acquisizione da parte della GEO SRL) erano stati effettuati nuovi interventi nei diversi immobili oggetto degli ATTI in questione, con DIA del 2004 e successiva Variante del 2005 (seguita dagli Arch. ARMELLINO e POGGIO – anch'essi “acquirenti” di un immobile nel medesimo palazzo di Piazza Diaz 11) e che (di cui sindaco era il BERRUTI Federico) non aveva ancora rilasciato tali certificazioni (…)"

Nell'ATTO si indica, oltre al fatto che i lavori erano ancora in corso, che per la modalità di compravendita e caratteristica dell'immobile e dell'acquirente quest'ultimo precisava di chiedere le agevolazioni fiscali previste dalla L. 449/1997 e L. 448/2001 e succ. proroghe e modifiche.”

E’ il 14 aprile 2006 quando sempre dalla GEO Srl di Nucera - riparato ora ad Abu Dhabi - ad acquistare è un noto avvocato e politico savonese, Paolo Marson. Lo fa attraverso la società Badano Stefano & c. Sas che diventerà poi Artù Srl. In questa società Stefano Badano possiede il 4% mentre il restante 96% è dello stesso Paolo Marson, gradito sia nel centrodestra che nel centrosinistra. L’acquisto riguarda un appartamento anch’esso senza agibilità di 5,5 vani al 6° piano per la cifra di 290.000 Euro più IVA. Anche in questo caso dagli Atti il pagamento risulta già corrisposto alla Geo Srl del latitante Andrea Nucera.

* Anche Andrea Damele pare abiti proprio lì

Ninin

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ