Contromanosabato 02 gennaio 2016 22:40

Alberto Landolfi entra nella DDA di Genova

Ha raccontato che davanti alla sua azione a Savona, nei primi anni novanta, la 'ndrangheta è stata sterminata e scappava lontano...

Noi siamo stati visionari nel constatare invece che il FAMELI, il GULLACE con le FAZZARI ed il resto della sua cosca, così come i FOTIA o gli STEFANELLI-GIOVINAZZO, facevano sempre il bello ed il cattivo tempo (tanto che nei recenti Atti Giudiziari che riguardano costoro si legge che hanno agito impunemente per anni o che dovevano essere adottate misure di prevenzione dalla Procura di Savona negli anni passati).

Recentemente il Procuratore Capo di Savona (ora in pensione), Francantonio Granero, ha affermato che quando è tornato alla Procura di Savona (dopo i tempi dell'inchiesta TEARDO) ha trovato il «deserto giudiziario». Anche lui, come noi, si deve essere sbagliato...


Comunque sia il dott. LANDOLFI (nelle foto a lato: in una, dove serve con il vassoio le paste, ad un festeggiamento con a capotavola MONTALDO Silvano massone e storico uomo di fiducia di SCAJOLA Claudio; nella seconda con l'allora Segretaria di quel NUCERA Andrea ora latitante negli Emirati Arabi, tra l'altro proprio in quell'impresa “GEO COSTRUZIONI” che ha visto emergere le cointeressenze con uomini legati alla cosca GULLACE-RASO-ALBANESE) ora è la prima linea dell'Antimafia in Liguria, nella nuova organizzazione in attesa dell'arrivo del nuovo Procuratore Capo, su cui deve decidere il CMS.

A Torino, impegnato nei processi contro la Casa della Legalità, Marco Ballestra, i giornalisti de "Il Secolo XIX" (oltre che a Milano contro Repubblica), su una stessa fotografia (quella di apertura dell'articolo) diede in testimonianza, sotto giuramento, due versioni totalmente diverse; quale delle due ("un saluto religioso" o "tre giri dell'isola a nuoto") fosse quella vera non è dato saperlo, e comunque è irrilevante.



 

P.S.
Nel frattempo da indiscrezioni raccolte pare che si siano mobilitati in molti (tra massoneria, politici - o pseudo tali - liguri e non, ma anche tanti nel Palazzo) per stoppare l'eventuale nomina del Proc. Nicola Gratteri quale nuovo Procuratore Capo di Genova.

CdL

Ti potrebbero interessare anche: