Mezza politicasabato 18 marzo 2017 10:24

Il cancro non ha odore

E così la maggioranza, scottata dal mini scandalo dopo aver respinto l’istanza per l’istituzione di un registro tumori savonese, innesta una fragorosa retromarcia. Viste le polemiche scoppiate all’indomani del rigetto, devono esser stati parecchi a capire tardivamente che l’argomento funziona, anche politicamente e a fini di consenso. Ma ormai i buoi sono scappati in cielo

Ed ecco il chi fa da sé fa per tre: la maggioranza tuttoduntratt s’impegna ad intraprendere ogni azione possibile volta all’inserimento della provincia di Savona nel registro tumori regionale. E ne pretende sottovoce il merito, pur dichiarando qualcosa tipo “la salute non ha colori politici”.

Ma siamo nell’anno del Signore 2017, il carbone di Tirreno Power è stato sequestrato manu magistrali, mentre le venefiche fumarole di Costa & soci proseguono indisturbate nel loro diffondersi sulla città, che assiste da anni al trasversale amplesso tra Comune e Autorità portuale (dominante quest’ultima).

E il registro tumori, qui, non c’è. Perchè? Stoppani, Acna, Italiana Coke, Tirreno Power e molti altri. Mentre la politica dormiva, la gente moriva per il santo lavoro di qualcuno, che altro poi non era che l’insano profitto di qualcun altro. E i sindacati? Che han fatto per tutelare la salute dei lavoratori e perché no, della popolazione?

Segnamoci la data dell’impegno comunale. Vedremo quando il registro tumori ci sarà. E soprattutto leggeremo che cosa dirà, dopo un secolo di veleni.

Ninin

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ