Mezza politicadomenica 19 marzo 2017 15:47

Da Berlusconi a Berlusconi: il capolavoro di Napolitano

Su Repubblica di oggi, intervistona a Delrio e i presunti programmi dei tre candidati alla segreteria del PD presentati in un paginone, come se si trattasse di cose serie. Nel frattempo il cerchio si va a chiudere

Sui giornali superficialità, un filo di arroganza e nessuna analisi della situazione di rottura tra il Paese e il potere.

Berlusconi sta pensando seriamente di intervenire nelle primarie, probabilmente per appoggiare occultamente Orlando, fidando di essere reintegrato dalla Corte europea e di potersi così candidare.

A quel punto il centro destra si troverebbe costretto a presentarsi unito - volenti o nolenti Salvini e Meloni, tanto più che in Italia si voterà dopo la sconfitta della Le Pen in Francia - e il buon Silvio avrebbe delle chances di vincere (i sondaggisti giudicano la sua presenza un 5% di valore aggiunto e probabilmente non sono distanti dalla verità, come ha dimostrato anche il comportamento dell’elettorato di FI nel referendum e lo spostamento verificatosi in quel campo quando Berlusconi si è dichiarato per il NO).

Insomma il ciclo renzian-lettian-montiano ispirato da Napolitano si chiuderebbe con Berlusconi. Da Berlusconi a Berlusconi, un itinerario perfetto.

Sonnambuli savonesi

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ