Culturamercoledì 14 giugno 2017 16:37

E se tutto ciò che sappiamo sulla sicurezza fosse falso?

Sabato alla Ubik incontro con il professor Mauro Barberis, Roberto Settembre - già giudice estensore della sentenza di appello sui fatti della Caserma di Bolzaneto durante il G8 di Genova - e il giornalista Marcello Zinola

Alla Ubik incontro sul terrorismo dopo i recenti fatti internazionali, e sul fallimento dei controlli antiterrorismo in Italia.

Sabato 17 giugno ore 18:
“Non c'è sicurezza senza libertà. Il fallimento delle politiche antiterrorismo”
Incontro con lo scrittore MAURO BARBERIS professore di Filosofia del diritto all’Università di Trieste.
Partecipa ROBERTO SETTEMBRE scrittore e già Giudice estensore della Sentenza di appello sui fatti della Caserma di Bolzaneto nel G8 di Genova
Introduce il giornalista MARCELLO ZINOLA

E se tutto ciò che sappiamo sulla sicurezza fosse falso? Questo l’interrogativo a cui ci pone davanti il libro, nella sua stringente analisi sulle politiche antiterrorismo adottate dalle principali potenze occidentali a partire dall’11 settembre 2001. Sottoposta ai controlli di adeguatezza, necessità e proporzionalità, comunemente impiegati dalle grandi corti costituzionali e internazionali, la maggior parte dei provvedimenti contro il terrorismo si rivela infatti inutile o controproducente. La stessa irrazionalità, del resto, pervade anche la maggior parte delle opinioni correnti in tema di emergenza, ordine pubblico e legittima difesa.

Mauro Barberis è professore ordinario di Filosofia del diritto all’Università di Trieste. Tra le sue pubblicazioni per il Mulino: «Libertà» (1999), «L’Europa del diritto» (2008) e, con Luigi Ferrajoli, «Dei diritti e delle garanzie» (2013). Collabora a quotidiani e riviste ed è blogger del «Fatto quotidiano».

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ

mercoledì 28 giugno
domenica 25 giugno
(h. 09:55)
sabato 24 giugno
giovedì 22 giugno
martedì 20 giugno
sabato 17 giugno
(h. 08:41)
giovedì 15 giugno
venerdì 09 giugno
(h. 18:37)
lunedì 05 giugno