Contromanogiovedì 13 luglio 2017 17:13

Il demone di Maersk

Il TAR ha respinto il ricorso di Italia Nostra sulla variante della piattaforma di Vado: un iter che nessuno, evidentemente, deve disturbare

Inutile commentare. Forse, inutile è stato anche lavorare sulla piattaforma Maersk fino ad avere un centinaio di cartelle, e inutile aver fatto decine di foto e di visure camerali, inutile aver consultato una mezza dozzina di white list antimafia.

Qui, chi deve vincere vince, anche contro ogni logica, anche contro il buon senso.

Quindi niente palafitte, sì al tombamento della baia, l'ANAC continua a non pronunciarsi e nel frattempo i lavori di disfacimento della rada di Vado proseguono serrati.

Buon per chi ne troverà vantaggio a spese pubbliche, sperando che non sian solo i costruttori.


Ninin

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ