Newsmercoledì 18 ottobre 2017 08:46

Porti: l'Anticorruzione apre un'istruttoria su Luigi Merlo

Hanno osato in pochi, ma qualcuno nella nostra silente regione si era permesso, a inizio anno, di avanzare un dubbio sull'opportunità del nuovo incarico di Luigi Merlo, appena alzatosi dalla sedia di Presidente dell'Autorità portuale genovese, occupata per due mandati, e immediatamente accomodatosi presso il colosso del traffico di crociere e container MSC

Una compagnia privata con cui il marito di Lella Paita ha intrattenuto rapporti certamente densi all'epoca del suo recente incarico pubblico.

D'altronde la vicenda dell'autoctono Rino Canavese insegna: meglio esser sempre al porto giusto nel momento giusto.

Canavese, promoter del deposito di bitume nel porto di Savona, appena smessi i panni di Presidente dell'Autorità portuale savonese è volato verso un lauto incarico manageriale proprio presso quel gruppo Gavio che del bitume è il principale sostenitore, e ora siede da supermanager nel nuovo board portuale Genova/Savona.

Oggi emerge che l’Anac ha aperto un’istruttoria sulla posizione di Merlo.

Secondo alcune segnalazioni pervenute all’Autorità nazionale anticorruzione, l'ex numero uno dell'Authority genovese avrebbe dovuto aspettare almeno tre anni prima di ottenere un incarico retribuito da una società privata con la quale ha intrattenuto, durante la presidenza del porto, rapporti istituzionali: è il caso di Msc.
Secondo Merlo, che non commenta l'apertura dell'istruttoria Anac, il suo caso non rientrerebbe in quelli vietati dalla legge.

Ninin

Ti potrebbero interessare anche: