Newssabato 11 novembre 2017 08:53

Piatto vegetariano? Finito

Due anni passati a chiedere un uovo o un pezzo di formaggio al posto della pietanza di carne o pesce alla mensa delle scuole De Amicis. Ora, la maestra vegetariana si rivolge ai sindacati

Sarà per l'“effetto Fipronil”, che pare abbia dimezzato la presenza di uova nei supermercati, ma per Germana Pia, maestra elementare in Savona, il Comune non sembra voler mettere a disposizione neppure un etto di stracchino.

La maestra conosce colleghe vegetariane, in altre scuole, che senza problemi ottengono una pietanza alternativa, ma dopo diverse mail con la dirigente comunale del settore non ha ottenuto ancora nulla.

Le è stato detto che una dieta speciale per motivi etici o religiosi è possibile per i bambini, ma non per gli adulti: le consigliano di portarsi il cibo da casa, ma rigorosamente nella sua schiscetta e guai a utilizzare una forchetta della ditta che fornisce la mensa, pena una pericolosa “contaminazione” del cibo dei bambini.

Così ha deciso di rivolgersi ai sindacati, mentre l'assessore Romagnoli ha detto che si occuperà della vicenda.

Ninin

Ti potrebbero interessare anche: