Newsgiovedì 07 dicembre 2017 08:25

L'Antimafia alla discarica

Non c'è pace per Ecosavona: mentre la discarica del Boscaccio vien rivoltata come un calzino dagli uomini della Direzione Investigativa Antimafia, il Comune di Vado Ligure cerca un avvocato cassazionista, prevedendo evidentemente grossi casini con Waste Italia

È notizia di oggi che gli uomini della DIA han bussato alle porte della società del gruppo Waste Italia in occasione, pare, del rinnovo dell'iscrizione di Ecosavona alle whitelist antimafia.

L'azienda infatti si affretta a sottolineare tramite il suo ufficio stampa che si tratta di controlli di routine.

Ma in quel di Vado le acque sono ormai agitatissime: si sa che è intenzione della Giuliano vendere al più presto le quote che il Comune detiene in Ecosavona spa, mentre i dissidi tra il Comune creditore e Waste Italia debitrice e attualmente in concordato sono noti da tempo.

Tanto da convincere il Comune a cercare ufficialmente candidature di avvocati iscritti all'Albo dei cassazionisti, prevedendo evidentemente processi lunghi e difficili.


Ninin

Ti potrebbero interessare anche: