Mezza politicavenerdì 12 gennaio 2018 12:01

Quei cani che confondono il centrodestra

Mentre a Savona la famigerata ordinanza antipipì scatena da settimane l'inferno civile, a Genova...

Il sindaco Bucci aveva annunciato, poco tempo fa, che in alcune zone di Genova avrebbe proibito l’accesso degli animali ipotizzando anche una tassa sui cani per contribuire al mantenimento delle aree canine.

Ma ieri abbiamo assistito a quella che sembra una virata a tutti gli effetti: l’assessore alla Cultura della giunta Bucci, Elisa Serafini (felice proprietaria di un bel barboncino bianco) ha dichiarato di voler autorizzare i dipendenti del suo assessorato a portare il proprio cane in ufficio durante l’orario di lavoro, convinta che la produttività e l'umore dei dipendenti ne trarranno giovamento.

Che la rivolta seguita all'ordinanza savonese abbia convinto Genova che non è il caso di seguir l'esempio del ponente?


 

Ninin

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ

venerdì 19 gennaio
giovedì 18 gennaio
martedì 16 gennaio
lunedì 15 gennaio
venerdì 12 gennaio
(h. 17:33)
sabato 06 gennaio
venerdì 29 dicembre
giovedì 21 dicembre
mercoledì 20 dicembre
(h. 07:12)
martedì 19 dicembre