Newsmartedì 10 luglio 2018 14:49

Rifiuti & degrado: a Savona il piano di emergenza (a 93mila e rotti euro)

Il Comune, visto il perdurante stato di degrado cittadino, ha chiesto ad ATA di presentare un piano tecnico-economico per il potenziamento del servizio di raccolta rifiuti. Ecco cosa è stato proposto

    ATA propone queste attività:

  • incremento della raccolta dei rifiuti indifferenziati con un passaggio per lo svuotamento dei contenitori nella serata tra sabato e domenica;

  • incremento del servizio di raccolta delle frazioni differenziate di carta e plastica con un passaggio aggiuntivo alla settimana, che verrà effettuato nel periodo estivo (luglio – settembre) nella zona litoranea, nella zona della Darsena e nella zona del centro città ove si presentino situazioni di criticità;

  • intervento di bonifica dei poli ecologici mediante la pulizia e il lavaggio delle aree di sosta dei contenitori con la rimozione degli ingombranti e/o del materiale vario lì depositato, lo spazzamento delle aree dei poli ecologici, il lavaggio dell’area, il lavaggio dei contenitori per l'umido e per i RSU;

  • incremento dello spazzamento nella zona del centro ottocentesco (Via Montenotte, Via Astengo, Via Guidobono, Via Niella, Piazza Giulio II, Via Luigi Corsi, Via XX Settembre, Portici Piazza del Popolo e Via Verzellino) e nelle zone periferiche.

    Il tutto alla modica cifra di 93.915,60 euro per tre mesi.

    Il Comune accoglie la proposta di ATA con una delibera di giunta immediatamente eseguibile, che potete scaricare QUI.

lanuovasavona.it

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ

mercoledì 18 luglio
martedì 17 luglio
(h. 17:47)
venerdì 13 luglio
giovedì 12 luglio
martedì 10 luglio
lunedì 09 luglio
venerdì 06 luglio
mercoledì 04 luglio