Newsmercoledì 22 agosto 2018 17:50

Ponte crollato, parla Atlantia

E niente. Non ce la fanno. Neppure le più “sofisticate” agenzie di comunicazione riescono nell'intento di rendere umano il volto diplomatico delle nostre autostrade. Intanto la Guardia di Finanza sta procedendo con i sequestri di documenti nelle sedi di Autostrade per l'Italia

Tutelare il mercato e i risparmiatori. Questo, affermano da Atlantia, lo scopo della dichiarata intenzione di valutare “gli effetti delle continue esternazioni e della diffusione di notizie sulla società” (!).

Riportiamo la nota stampa diffusa da Atlantia, successiva al consiglio d'amministrazione straordinario di stamattina:

“Il Consiglio di Amministrazione di Atlantia si è riunito oggi in via straordinaria, a seguito del drammatico evento di Genova del 14 agosto scorso. Il Consiglio ed il Collegio Sindacale hanno espresso un sentito cordoglio e vicinanza alle famiglie colpite e all’intera comunità di Genova ed osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime. L’Amministratore Delegato ha riferito al Consiglio di Atlantia degli esiti della riunione e dell’attività svolta dal Consiglio di Amministrazione di Autostrade per l’Italia, tenutosi ieri, riassumendo altresì le iniziative avviate da quest’ultima a favore delle famiglie e del territorio. In particolare, ha informato il Consiglio sul piano immediato di supporto alla città di Genova, posto in essere dalla controllata e già operativo, e sui numerosi incontri con le Istituzioni avvenuti fin dalle prime ore. Ha inoltre illustrato il piano di interventi, adottato nelle more dell’accertamento delle cause dell’evento, tanto a favore delle famiglie delle vittime quanto di quelle costrette a trasferirsi dalle loro abitazioni, nonché il piano di ricostruzione del ponte crollato e il piano di viabilità alternativa nella città di Genova. Tali misure trovano il pieno supporto da parte di Atlantia. Il Consiglio di Amministrazione di Atlantia ha inoltre ricevuto dal Comitato Controllo Rischi e Corporate Governance e dal Collegio Sindacale un’informativa sulle attività dagli stessi avviate in merito all’evento.

In relazione alla lettera di contestazione formulata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nei confronti di Autostrade per l’Italia, il Consiglio di Atlantia ha avviato le verifiche relative all’impatto di tale missiva in merito agli strumenti finanziari del Gruppo. Il Consiglio ha altresì avviato la valutazione degli effetti delle continue esternazioni e della diffusione di notizie sulla Società, avendo riguardo al suo status di società quotata, con l’obiettivo di tutelare al meglio il mercato e i risparmiatori. Le società del Gruppo Atlantia continueranno a profondere il massimo impegno ed a collaborare fattivamente con le Istituzioni tutte per il superamento dell’emergenza.”

Dal canto nostro, ci limitiamo ad augurarci che il tono vagamente minatorio che ci sembra trapelare dal comunicato sia solo una nostra fantasia.

Ci auguriamo anche che oltre alla tutela del dio Mercato si pensi velocemente a evitare altri disastri.

Ci spiace per il fastidio creato dalle “continue esternazioni”, ma dopo una tragedia con 43 morti e più di 600 sfollati può pure capitare che qualche "esternazione" scappi.

lanuovasavona.it

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ

mercoledì 19 settembre
lunedì 17 settembre
domenica 16 settembre
sabato 15 settembre
venerdì 14 settembre
giovedì 13 settembre
(h. 08:10)
mercoledì 12 settembre
sabato 08 settembre
(h. 18:15)
giovedì 06 settembre
martedì 04 settembre