Newsvenerdì 24 agosto 2018 07:56

Ponte crollato: Ferrazza e Brencich fuori dalla commissione

Scoppia il casino nella commissione ispettiva del Ministero sul crollo del ponte Morandi: il professor Brencich si dimette, e Toninelli revoca l'incarico al presidente Ferrazza

Ponte crollato: Ferrazza e Brencich fuori dalla commissione

Le polemiche sulla commissione ministeriale chiamata a indagare sulla tragedia di Genova non sono mancate fin dall'inizio, come scrivevamo ieri, e hanno colpito sia Ferrazza, Provveditore alle opere pubbliche, sia Brencich, che da anni denunciava la preoccupazione per lo stato del ponte crollato.

Entrambi infatti avevan fatto parte di quel “Comitato tecnico amministrativo” che dovette pronunciarsi, a febbraio, sul progetto presentato da Autostrade che riguardava proprio i piloni 9 e 10: quello crollato e quello che ora è da abbattere in 5 giorni perché giudicato in condizioni ancor più degradate.

Pare che le indagini della Procura si stiano focalizzando, tra le altre cose, anche sull'operato di quel comitato.

“Mi sono dimesso per ragioni di opportunità, per evitare che strumentalizzazioni politiche potessero anche interferire con la serenità delle indagini”, ha dichiarato Brencich, che spiega di aver presentato le dimissioni già tre giorni fa ma di aver aspettato perché dal Ministero han cercato di convincerlo a restare.

Alla fine però ha deciso di lasciare: dopodiché, a quanto si apprende, Toninelli ha comunicato immediatamente la revoca di Ferrazza e l'ingresso in commissione di un altro membro, il Dirigente del Consiglio superiore dei lavori pubblici Alfredo Mortellaro.

Tutto chiaro?

lanuovasavona.it

Ti potrebbero interessare anche: