Newslunedì 29 ottobre 2018 06:26

Lapidi spaccate e fakenews: come usare il passato per destabilizzare il presente

Ieri, malgrado la pioggia, 1500 persone hanno animato la più importante manifestazione antifascista che sia avvenuta a Savona negli ultimi anni. Qualcosa di autentico (a differenza dei riti e della retorica del 25 aprile...) che ha voluto rispondere in modo assolutamente civile e democratico alla distruzione della lapide di Madonna degli Angeli e alla pioggia di fakenews che in questi giorni sta usando il passato per sovvertire gli equilibri politici del presente, per accelerare anche a Savona la svolta della destra verso il cosiddetto “Sovranismo”

Lapidi spaccate e fakenews: come usare il passato per destabilizzare il presente

lanuovasavona.it/Mimmo Lombezzi

Ti potrebbero interessare anche: