News21 marzo 2014 08:13

Indagato l'assessore Luca Martino per il crack del Savona calcio. E le piscine?

Otto persone indagate nel filone di inchiesta della Procura di Savona sul crac del Savona Calcio: tre dirigenti della squadra, l' ex presidente Andrea Pesce e gli ex consiglieri Fabrizio Oggianu e Alessio Toscano, l’ex amministratore unico Alessandro Repetti, l’assessore al bilancio e allo sport del Comune di Savona Luca Martino (consigliere d’amministrazione in quota Comune dal settembre 2009 al settembre 2011), tre noti professionisti, Simone Sebastiani, Gianpiero Brignacca e Mauro Barbero

Indagato l'assessore Luca Martino per il crack del Savona calcio. E le piscine?

Bancarotta fraudolenta da 4 milioni di euro, ricorso abusivo al credito per 2,5 milioni di euro, fatture fasulle per oltre mezzo milione di euro e un milione di euro di ritenute fiscali e previdenziali non versate all'Erario e alla Previdenza. Queste alcune delle accuse contestate ad un parte degli indagati.

Sul capo di Pesce, Toscano, Oggianu e Martino, secondo quanto riportato dal noto quotidiano, penderebbe uno specifico capo d'imputazione legate all'irregolare tenuta dei libri contabile, per nascondere una serie di operazioni "finte", nello specifico false fatturazioni e false dichiarazioni.

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ