Mezza politica04 aprile 2015 08:55

Va che bella compagnia!

Quando c’è d’acchiappar voti / poltrone si ritrovano tutti amici e amici degli amici

Va che bella compagnia!

Non c’è che dire: il terzetto dell’anguscia sulle pagine del XIX non riesce a strappare nemmeno un pelo di tenerezza. Niente di più falso di quei sorrisi di circostanza davanti all’obiettivo del fotografo.

Dietro, a luci spente coltellate; o se peggio volete, il sangue e la merda della politica. A parte la campagna elettorale, vogliamo chiederci ancora una volta l’origine dei pacchetti di voti che verranno recapitati nelle sedi opportune ad urne aperte. Eppure,per star tanto rivettati alle poltrone ci deve essere qualcosa in più della fregola del potere e quattro soldi di listino.

Qualcosa di poco confessabile o se possibile di occultabile alla svelta come la foto di Lella a braccetto con Paolo Cassani, indicato dalla DIA come uno dei prestanome di Ninetto Gullace, ora in carcere. Ma questa regione dalla forma di una bocca triste non riesce a farsi ben governare secondo logiche di merito e non di intrallazzo?

E il centrodestra che fa? Sparte o dorme sonni profondi e sereni o è come ovvio d’accordo, perchè non si può nemmeno per un momento sperare che Toti acchiappi voti - salvo miracoli - lui che ligure neppure è. Si parte coi giochi. E dopo gli auguri di Pasqua, Pasquetta ci sta il proverbiale merendino che potrebbe durare sino al 7 giugno.

Per chi vuol saperne di più del terzetto, qui sotto ci sono le notizie correlate. E ne vale la pena, anche per i più fedeli...

Alcuni commenti sulla comunità di Ninin su Facebook

 

 

Ninin

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ