News15 aprile 2015 18:49

Alluvione 2014: Raffaella Paita indagata per omissione d'atti d'ufficio, disastro e omicidio colposi

Raffaella Paita, candidata alla presidenza della Regione Liguria: un avviso di garanzia per l'alluvione 2014 (ansa) Il primo avviso di garanzia per l'alluvione del 9 ottobre scorso è stato notificato a Raffaella Paita, l'assessore alla Protezione Civile, attuale candidata alla Presidenza della Regione Liguria

Alluvione 2014: Raffaella Paita indagata per omissione d'atti d'ufficio, disastro e omicidio colposi

La Procura della Repubblica le contesta la "mancata allerta", perchè quella sera, nonostante le previsioni meteorologiche sfavorevoli e le fortissime piogge in corso, rimase chiusa fino alla mezzanotte la sala operativa della Protezione Civile in viale Brigate Partigiane a Genova, che avrebbe dovuto coordinare i soccorsi.   
 
I magistrati Gabriella Dotto e Patrizia Ciccarese da oltre sei mesi hanno aperto un fascicolo per disastro colposo ed omicidio colposo (la morte dell’ex infermiere Antonio Campanella), ma battono due filoni: il primo, appunto la mancata "Allerta-Due", il bollettino meteo dell’Arpal “errato” alle 18, che rassicurava sull’indebolimento della perturbazione; il secondo filone riguarda invece quanto è accaduto nei 40 minuti precedenti l’esondazione del Bisagno.


Tutto questo anche se Paita, durante l'interrogatorio nei mesi scorsi,  ha sostenuto "di essere stata presente in sala operativa tutta la notte". Nei momenti a ridosso del disastro, però, il funzionario responsabile Stefano Vergante alle 22,15 era a casa, a Molassana, impossibilitato a raggiungere l'ufficio perchè il Bisagno nel frattempo era esondato. Alla Protezione Civile non era presente neppure Gabriella Minervini, in quei giorni direttore alla Protezione Civile.

---

Raffaella Paita e' stata raggiunta da un mandato a comparire per essere interrogata come indagata nell'ambito dell'inchiesta sull'alluvione 2014 che provoco' la
morte dell'infermiere pensionato Antonio Campanella. Oltre alreati di omissione in atti d'ufficio per la mancata allerta, l'assessora alla Protezione civile candidata alla
Presidenza della Liguria e' indagata anche per concorso indisastro colposo e omicidio colposo, reato ipotizzato all'iniziodell'indagine dai due magistrati genovesi e contestato anche alla dirigente di Protezione civile Gabriella Minervini. (Ansa)


---

 

Alluvione Genova: Paita, sono sorpresa, mia condotta meticolosa =
(AGI) - Genova, 15 apr. - "Sonodavvero sorpresa del merito
delle contestazioni che mi vengono rivolte, considerando che ho
gia' avuto modo di chiarire, nel novembre scorso, la
meticolosita' della mia condotta nel corso di quella giornata,
durante la quale ho tenuto costanti contatti con la Protezione
Civile, sollecitando la parte tecnica ad operare con il massimo
dell'attenzione e della prudenza". Cosi' Raffaella Paita,
candidata presidente della Regione Liguria per il Pd e il
centro sinistra, circa l'indagine a suo carico. Paita, attuale
assessore regionale alla Protezione Civile e all'Ambiente,
risulta indagata per la mancata allerta non diramata dalla
Protezione Civile durante l'alluvione che colpi' Genova
nell'autunno scorso, provocando una vittima travolta
dall'esondazione del torrente Bisagno. "La contestazione che mi
viene rivolta - aggiunge Paita - e' la mancata allerta e i
provvedimenti conseguenti. L'allerta meteo e i provvedimenti
conseguenti sono normativamente di competenza della struttura
tecnica e - sottolinea - non competono in alcun modo agli
assessori. Non mi sono mai sottratta alle mie responsabilita'.
Chiedo alla magistratura - prosegue - di andare avanti senza
indugio e ribadisco di essere a totale disposizione per tutti
gli ulteriori chiarimenti. Esattamente per la chiarezza che e'
dovuta per una vicenda cosi' dolorosa per la nostra terra. Sono
certa - conclude Paita - di aver agito nella massima
correttezza e rimango a disposizione del mio Partito".(AGI)

 

Alluvione Genova:Cattaneo, Pd faccia con Paita come per Lupi

   (ANSA) - ROMA, 15 APR - "Apprendiamo dai media oggi che
Raffaella Paita, candidata presidente del Pd alle regionali
della Liguria, e' indagata. Ora aspettiamo che l'intransigente
segreteria del Partito Democratico applichi lo stesso metodo
seguito per il caso Lupi. Passo indietro del politico coinvolto
ed arrivederci". Lo scrive sulla sua pagina Facebook Alessandro
Cattaneo, membro del Comitato di Presidenza di Forza Italia e
Responsabile Formazione del partito. (ANSA).

Ansa Repubblica Ninin

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ