Ambiente26 luglio 2017 08:34

Maersk: Italia Nostra non si arrende

Dopo la sentenza del TAR che ha dato il via libera alla scellerata variante, Cuneo annuncia che non intende arrendersi e si riserva di ricorrere al Consiglio di Stato

Maersk: Italia Nostra non si arrende

“Italia Nostra – dichiara il presidente– prende atto di come il TAR non abbia avuto il coraggio di affrontare le criticità di una variante progettuale che potrebbe determinare impatti ambientali dirompenti”.

Il TAR ha rilevato zone d'ombra sulla gestione di risorse pubbliche e private destinate alla piattaforma e poi dirottate sulla diga foranea, ma secondo il parere di Italia Nostra non ha adeguatamente valutato i rischi ambientali legati alla variante.

L'associazione si riserva perciò di continuare la battaglia legale contro il devastante ecomostro.

Ninin

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ