Ambiente29 luglio 2017 08:32

Maersk: inizia l'erosione delle spiagge di Savona?

Ci siamo: a Vado, come documenta la foto del Secolo XIX, sta nascendo una nuova spiaggia, in un punto dove non c'è mai stato un granello di sabbia. Da dove arriverà quella sabbia? Dedicato a quelli che “viva la piattaforma e l'erosione non esiste”

Maersk: inizia l'erosione delle spiagge di Savona?

L'orrido ecomostro Maersk non è neppure ancora concluso, ed ecco che già vicino alla foce del torrente Segno improvvisamente (e improvvidamente) appare una striscia di sabbia di alcuni metri. Signori, l'interramento è servito, e la spiaggia di Savona sta già iniziando a prestare la sua sabbia a Vado Ligure, che naturalmente con un panorama di container sarà la meta turistica più gettonata degli anni '20 di questo secolo, sempre che la finiscano.

Peccato che si tratti di un prestito infruttifero: la spiaggia che verrà perduta alle Fornaci e a Zinola non verrà restituita ai savonesi.

Finalmente il sospetto coglie anche i gestori degli stabilimenti balneari di Savona, ma purtroppo è un po' tardi.

C'è chi tenta di calmare gli animi sostenendo che la sabbia sia stata portata vicino alla foce del Segno da una “mareggiata atipica”.

Sarebbe bello poterci credere.

Ninin

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie di NININ